giovedì 22 novembre 2018

Tardo autunno




Tardo autunno

Gli ultimi bottoncini gialli appesi a scheletrici tigli
e l'oscurità  che chiama forte e domanda: - chi sei? -
- sono io! - rispondo.
E tutto ricomincia di nuovo.

Cerca l'invisibile ragnatela lucente.
 La troverai solo nei giorni di luce
 quando ti soffermerai ad osservare
il breve volo degli uccelli assetati di pozzanghere. 


Tutto scorre secondo uno schema.
Ogni essere vivente ha un bisogno e si muove per soddisfarlo.
E io oggi mi muovo con il cuore pieno di gratitudine.


22 novembre 2018 - mattina presto
luna gibbosa in toro






1 commento:

  1. Sempre bello, leggerti.. sei uno di quei blog in cui passo per respirare, quando mi sento stanca. Bellissime parole, che spingono ad abbandonarsi al qui e ora, a godersi il momento presente, perdendosi nei dettagli dell'autunno.
    Grazie, Cristina, perchè condividi con noi questi preziosi spunti di meditazione.

    RispondiElimina