Visualizzazione post con etichetta autunno. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta autunno. Mostra tutti i post

giovedì 13 ottobre 2016

Diario d'autunno #1




pic by Terri Foss https://www.facebook.com/terriannfoss/

13 ottobre - Luna crescente gibbosa in pesci 

- Ho freddo e  le mani gelate. I pensieri sono ancora fermi stamattina. Ho bisogno di sentire il mio corpo, di amarlo, di prendermi cura di lui. Non voglio perdere il contatto e il piacere di stare insieme al mio corpo. 
Respira...respira ancora...lo senti?

E' qualcosa di incredibile e molto spesso perdo queste sensazioni. Sono distratta, disattenta, inconsapevole.
Per questo fare l'amore è così essenziale? 
Sì!
Per questo sentirsi, abbracciarsi è qualcosa di tanto importante e vitale? 
Sì!

Se devo ricominciare nella ricostruzione di qualcosa è proprio dal corpo e dalle sensazioni che provo attraverso il corpo che voglio partire.  

Piano, una cosa per volta...sento le mani fredde, ma ho una tisana davanti a me calda e fumante. Mi scalda...basta toccare la tazza e già mi sento meglio, basta annusarla...assaporarla...zenzero e liquirizia...hhhmmm! 
Mi piace molto! 

Vorrei trasmettere con l'espressione creativa la consapevolezza recuperata dei piccoli gesti che contano.

Una tisana calda, un momento tutto per me. un abbraccio dell'amato, una coccola alla pelle...e gli occhi chiusi, il silenzio, le foglie che cadono dagli alberi e i colori che cambiano...
magnifiche sfumature calde, sembrano aver rubato al sole dell'estate tutto l'oro e la luce per portarle all'interno,  nel lungo buio che presto arriverà.

Ma non c'è d'aver paura del buio! Il buio è un amico prezioso, da amare, da abbracciare, da ascoltare. L'ho imparato vivendo innumerevoli stagioni di vita, tutte ugualmente intense e signficative anche se mentre le vivevo non me ne accorgevo.
Eccomi qui, sono ancora io. Il mio cuore pulsa di gioia ed entusiasmo. Ancora...

4 ottobre #inktober2016




giovedì 28 novembre 2013

Le foglie partono...


pic by  - cyby78.wordpress - 



Come in una sinfonia le foglie volano dentro soffi di vento
negli spostamenti d'aria, 
quella calda lascia il posto a quella fredda,
 e le foglie partono per il viaggio che darà un senso a tutta la loro vita.


Ogni loro movimento è il riflesso di un movimento multidimensionale 

molto più ampio e grande 
e noi spesso attraversiamo tutto questo senza accorgerci di niente, 
continuiamo a rincorrere
le nostre azioni, 
a compiere i nostri doveri, 
senza rallentare, senza entrare, senza più sederci a cantare...

Allora chi si ferma a cantare con me?


Partendo da una nota bassa che connette e accompagna, 

saliamo sulle note alte con le quali possiamo anche arrivare a volare, 
girandoci e ruotando su noi stessi!

Ma tutto questo ha un senso?

Sì, ha il senso delle foglie e della loro canzone,

l'ultima canzone che ci lasciano sul cuore prima di morire.

(1 novembre 2013)



giovedì 31 ottobre 2013

Quando il sole d'autunno...



20 ottobre 2012

" Lunghi fili sottili tessuti da minuscoli ragni scintillano al sole essenziale dell'autunno.
Sono ponti per le fate...non spezzarli piccola manina, lasciali lì ad oscillare invisibili nella loro silenziosa bellezza!
Li abbiamo visti: sono i fili che collegano le nostre due anime!

E la musica risuona fuori, dentro, fuori...
accarezza l'aria e il tempo presente. Rende profonda l'emozione, la modella rendendola rotonda, risuona nel cuore, risveglia le vitalità nascoste.

Balliamo nella notte con la musica che non si ferma, nel bosco bagnato e sorprendente mi perdo ancora per poi ritrovarmi nell'arco del respiro,
dentro un cuore di voci selvagge che risuonano al ritmo di tamburi che ritmicamente si connettono al cuore...bum,bum,bum...al cuore che si lascia scoprire.

Non c'è più niente da perdere, non c'è più niente da prendere. Tutto è già qui.

♥♥♥




Ieri pomeriggio (sabato 19 ottobre), ho avuto la chiara e precisa consapevolezza di quello che sono stata chiamata a fare, mi fondo al mio destino e quello che provo è troppo bello  e limpido,  non riesco ancora a raccontarlo.

Purtroppo so che in certi momento  sfumerà e scivolerà via, ma so che ora l'ho toccata, l'ho sentita e sorriso tra me e me. Nemmeno il tempo riuscirà a portarmela via anche se userà mille trucchi per farlo. 
Quella convinzione chiara e limpida sono io e non perderò più me stessa: mi ritrovo ogni giorno, mi perdo ogni notte, ma ciò che conta è la consapevolezza della trasformazione che infinitamente mi attraverserà.

♥♥♥


Felici celebrazioni di Halloween!



sabato 28 settembre 2013

Suoni dorati




"La pace è il suono confortevole che cerco
la musica delle foglie secche arrotolate
sotto i passi del mattino.
Come amo il dolce sole d'autunno!
Miele dorato si riposa sui contorni delle cose
mandando bagliori di nascoste preziosità."

venerdì 27 settembre 2013

In autunno


Scrivere ancora su questo blog è un atto d'amore e di coraggio verso me stessa. 
Avevo scritto alcune cose domenica scorsa, poi quasi più niente...con questo post rinnovo la mia volontà di continuare a scrivere nonostante gli impegni e i numerosi momenti di svogliatezza.

pic by "La soffitta delle streghe"

"C'è un tempo per ogni cosa della vita e l'autunno è per me il tempo delle sorprese. Nonostante l'avanzare delle ore buie, è tempo di accendere le luci dentro di noi per poterci conoscere meglio, 
per affrontare il viaggio interiore dentro quella parte buia che spesso rimane nascosta anche ai nostri occhi. 

Allora sì...ora posso vedere cosa ho raccolto nel frattempo, dall'inizio della primavera in poi. 
Non c'è molto in apparenza ma,guardando bene sotto la superficie, posso trovare un'infinità di cose che ho sperimentato: piccoli mondi solo abbozzati, a volte anche solo pensati e immaginati.
Sì...sì...ci sono! 
Mi hanno accompagnato fedeli e mai chiassosi. Non si sono manifestati ancora, ma il tempo, il nuovo tempo unito alla mia fiducia, li porterà fuori.

Sopra ogni cosa mi interessano le relazioni, i rapporti umani, 
lo sguardo rapito sul fiore che sboccia
come anche sulla foglia che ondeggia con grazia prima di toccare terra.
Mi importano gli esperimenti incompleti 
e la forza potenziale che contengono...
mi importa la porta che si apre, l'incantesimo spezzato, 
la realtà che risveglia
due cuori che si uniscono
la volontà di essere insieme per risolvere un problema.
Ascoltarsi è il modo più diretto e semplice per affrontare un blocco,
un problema che prima o poi si sarebbe manifestato."

Domenica 22 settembre 2013 

pic by "La soffitta delle streghe"


martedì 9 ottobre 2012

Chiaroscuri autunnali




Mi sento persa quando non scrivo. Se non lo faccio ho l'impressione che il tempo si perda da solo, senza nessuna registrazione da parte mia.
Allora scrivo ancora, mi butto e scrivo di tutto e di niente.

Con l'inoltrarsi dell'autunno le impressioni si fanno più sottili e tutte le foglie che cadono 
dagli alberi regalano una nuova grazia al paesaggio che finora non avevo notato.

 - Silenzio! - dicono -
ora noi dormiamo, ora noi entriamo in uno stato dove nessuno potrà raggiungerci perché tutto è imprevedibile e ora lo sappiamo.

Potete prenderci e chiuderci in un sacco, potete raccoglierci e appenderci sopra un cartoncino, potete anche lasciarci lì a piangere o sorridere sulla terra bruna...è lo stesso...
noi siamo ormai unite al nostro destino.

Rinasceremo contornate di chiara luce, splendide ballerine su uno sfondo azzurro, ali impercettibili di alberi felici, culle improvvisate dentro intervalli di dolcezza. -


Penombre ossute occupano tutto lo spazio presente
nel mio tempo in gradazione respirano e riprendono colore.




Alessandro Cappuccioni - Nature & Wildlife Photographer

domenica 9 ottobre 2011

Perchè amo l'autunno

 Ho deciso di partecipare ad un giveaway in tema con la stagione autunnale. 

Sono pensieri soffici e piacevoli che mi attraversano regalandomi una rinnovata energia.

 


Ecco qui 5 cose dell'autunno che mi piacciono e mi rendono felice.




1 -  Stamattina la giornata è cominciata con una modalità tipicamente autunnale. Il cielo è coperto e nuvoloso, il vento è forte e le foglie gialle come piccole ballerine turbinano nell'aria prima di toccare terra. 

 Per prima cosa adoro le foglie gialle e colorate che danzano come girandole soffiate dal vento  creando un'atmosfera mobile e scenografca.

2 - Quando cammino in autunno amo sentire sotto i piedi il tappeto di foglie stratificate, ascoltarne il suono croccante e spezzato e annusarne il profumo di muschio e terra umida.
Per me questo è il profumo dell'autunno!


3 - Mi piace davvero tanto rimanere a casa al calduccio sul divano, sotto le coperte, abbracciata alle persone a me più care.


4 - Amo immensamente i lampi arancioni che animano la notte di Halloween:
il profumo della zucca,  il momento in cui viene svuotata e aperta per trasformarla in lanterna...
e le piccole luci accese nella notte che bruciano dentro zucche grandi e piccole.

5  - Durante i mesi autunnali  amo riflettere sul tempo e sul ritmo cicilico che scandisce la nostra vita.  







"Amo il suono silenzioso e lento dell'autunno, ma anche i suoi accenti di luce scoppiettanti.
Le mani che si cercano nel buio della notte, il piacere che mi innonda portandomi a cavallo di un nobile destriero blu . 
Le tante lacrime che scendono e sciolgono i nodi lavando via ogni volontà di chiusura.

Perchè dovrei chiudermi proprio adesso quando l'amore che mi circonda ha uno spessore che quasi si può toccare?
Le onde hanno incontrato i cristalli e dalla loro fusione è nata una nuova stella.
Non è il momento di stare in pena ma solo quello di portare in dono parole liete."
 - 7 0ttobre 2011 -


"Fall forest" by Leonida Fremov




martedì 19 ottobre 2010

Richiami d'ombre e voci argentate...





Richiami argentati di note sottili che quasi non colgo,
ogni giorno mi invitano a provarci ancora.
Seguo la scia di polvere profumata e ascolto il mio cuore che si apre piano,
come un bocciolo ancora incerto.
Mi lascio accarezzare da visioni d'incanto
quando in Autunno la natura riesce a dipingere giardini ariosi e colorati da sfumini pastello,
quando gocce di luce alternate al bruno speziato dei legni danno il ritmo chiaro e scuro...
L'emozione di attraversare ogni giorno l'arco creato dai tigli: ora sembrano volersi fondere l'uno nell'altro prima di spogliarsi delle loro ultime foglie.
Il buio ha un fascino che mai in questo modo avevo notato.
Lo scuro è l'attrazione per ciò che non conosco e che devo ancora scoprire.
La mia attenzione è rapita dalle pause create dalle ombre
In ogni cosa esiste una profondità e una parte infinita come davanti ad un grande e antico libro tutto da sfogliare e da scoprire...


Ci sono periodi che nei quali amo sognare di notte perchè mi raggiungono messaggi preziosi e illuminanti.
Ma in questo momento i sogni non fanno altro che mostrarmi paure e tensioni inconsce che vorrei non vedere, situazioni agghiaccianti che al risveglio si sciolgono e scompaiono come neve al sole.

mercoledì 1 settembre 2010

Idee in viaggio





Ho sempre molte idee per la testa, ma la maggior parte evapora, non so come!

Dove mai andranno tutte queste idee che in certi giorni mi portano tutta entusiasta a fare mille progetti?

Sono idee dalla consistenza ariosa e leggera che viaggiano lontane,

si traformano, crescono e alcune di loro forse torneranno a casa da me.

Io le riconoscerò non più come idee ma come espressioni creative bellissime

da toccare, da sentire, da vedere, da vivere...


Tra poco meno di due settimane ricominceranno le scuole e tutto il "tran-tran" quotidiano che riporrà l'Estate dentro la scatola dei ricordi più belli.

Ritornerà il fresco, le foglie sugli alberi piano piano ingialliranno e l'Autunno ci stupirà ancora una volta,

ci abbraccerà dentro e fuori con i suoi colori magnifici e le sue intime e... lunghe... pause di riflessione.


...con l'augurio di un sereno Settembre a tutti!

venerdì 9 ottobre 2009

piccoli viaggi

Via dei Tigli - 9 Ottobre 2008

Nell'ultimo tratto di via dei Tigli dove i grandi alberi con i loro rami ancora frondosi
formano un'arcata magica che incanta e nello stesso tempo invita a passare dall'altra parte,
una moltitudine di foglie colorate compie ogni giorno viaggi nuovi.

L'aria sottile le alza e le soffia facendole roteare, sembrano allegre palline che si sussurrano antichi segreti e poi, ancora tutte insieme, si ordinano formando una fantastico tappeto dorato.


Per finire, a malincuore si dividono, per tornare ai bordi della strada a riposare...
lasciano libero il passaggio per le piccole creature fatate che ogni tanto nel mezzo della notte passano propio di lì.